Giornata Oratori

Domenica 21 gennaio abbiamo partecipato alla Giornata Oratori, attraverso il Laboratorio “Che il gioco abbia inizio!”, per far riscoprire i giochi di una volta da esterno, come quelli che costruivano i nostri nonni con materiali poveri e riciclati.
Nonna Belarda, anche se con un po’ di fatica, è riuscita a convincere la sua nipotina Sbirulina a lasciare da parte i giochi elettronici e “solitari” per fare un salto nel passato, scoprire i giochi di una volta e divertirsi insieme a tanti suoi amici.
Così, gli animatori provenienti da tutti gli Oratori del Trentino si sono cimentati in un percorso realizzato con i barattoli di latta,
trasformati in trampoli, birilli per uno slalom e canestri dove fare centro con una pallina. Poi i ragazzi si sono sfidati nel torneo di tris umano e, tra gare di velocità, strategie e ruzzoloni, siamo arrivati a decretare il vincitore!

  
Una finta nuvoletta di Fantozzi sembrava voler rovinare il divertimento, ma la furba Nonnina non si è fatta sorprendere e ha insegnato a Sbirulina come realizzare un tris da interno: con una scatolina di ricotta, tappi e molta fantasia per le decorazioni ecco pronto il nostro gioco tascabile e… via con le sfide!

   
Tutto questo per dimostrare come sia semplice trasformare un gioco banale in un divertimento assicurato, con poche regole, materiali poveri e oggetti reinventati per dare loro una seconda vita!
Giocare insieme è bello da sempre!

Autore dell'articolo: Akela